Succulente - Aloe

Succulente - Aloe

Prezzo di listino
€15,00
Prezzo scontato
€15,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione gratuita.

Le Succulente hanno forme geometriche precise, le foglie disposte a spirale o a strani disegni geometrici che le rendono ipnotiche sono la nota distintiva di queste bellezze naturali, anche se a volte possono sembrare quasi artificiali, “disegnate” e un po’ aliene. Si prestano benissimo a far parte di una combinazione con oggetti di design da esporre nelle nostre case e sono estremamente facili da curare.

 

Misure

Pianta: altezza di circa 25 cm da terra e diametro di 12 cm.

Vaso Bolla: altezza 15 cm larghezza 20 cm

Vaso Calice: altezza 15 cm larghezza 17 cm

N.B. Nella confezione riceverai un sacchettino di argilla espansa che puoi versare all'interno del vaso questo ti aiuterà a tenere la pianta in salute! 

Informazioni sulla pianta

Informazione sulla pianta

Esposizione alla luce

Ama tanto il sole indiretto ma può tollerare anche quello diretto

Ambiente

Si adattano bene ad ogni clima, in base all’umidità che trovano necessiteranno di più o meno acqua. Amano il caldo e gli ambienti secchi.

Attenzioni richieste

La prima causa di morte delle succulente è la troppa irrigazione, attenzione a non innaffiarle troppo. Ma anche una eccessiva esposizione alla luce del sole diretta può essere dannosa.

Annaffiamento

La maggior causa di morte nelle succulente in coltivazione sono le innaffiature eccessive, un famoso detto dei coltivatori di queste piante recita: "in caso di dubbio, è meglio non innaffiare".  Per evitare di annegare la pianta si consiglia di utilizzare uno strato di argilla espansa all'interno del coprivaso. Questa avrà il duplice beneficio di assorbire l'acqua in eccesso e rilasciarla lentamente nel corso del tempo.

Curiosità

In realtà, il termine esatto utilizzato dai botanici per indicare questo tipo di piante è “succulente”, e deriva dal fatto che i loro tessuti sono impregnati di acqua, per cui hanno un aspetto... succoso!

Grazie ai capienti vacuoli (organelli all’interno delle cellule vegetali) presenti nel fusto, l’acqua e le sostanze nutrienti rimangono immagazzinate facendo sì che il fusto e le foglie carnose diventino veri e propri serbatoi, che rilasciano l’acqua nei momenti di necessità. Anche l’epidermide, ricoperta da sostanze cerose che limitano l’evaporazione, contribuisce a dare a queste piante un aspetto “grasso” (da cui il nome) e a limitare la traspirazione.